CONDIVIDI
Negli ultimi anni, fortunatamente, si sta acquisendo sempre più la consapevolezza di ciò che si mangia, semplicemente per stare meglio ma anche per risolvere alcuni problemi di salute più o meno gravi.

Allenamenti e alimentazione, atleti e dolci….tematica importante e sempre molto dibattuta.

Sicuramente le motivazioni per cui ci si allena possono essere diverse e di conseguenza anche l’alimentazione. In ogni caso, anche per i più diligenti, è importante gratificarsi con il cibo e soprattutto con qualche dolcetto per rigenerare anche la mente e l’anima come ci insegna anche l’acronimo ASICS.

Di seguito una top 5 di allenamenti classici abbinati ad alcuni dolci, ottimi per un recupero fisico e mentale.

Fondo lento: essendo un allenamento tranquillo non ci serve niente di esagerato per cui le classiche torte da colazione sono perfette perché gustose ma non troppo ricche. Ad esempio torta di mele, allo yogurt, Pan di spagna farcito e la torta di grano saraceno con confettura di frutti rossi o in estate e per i fedelissimi del gelato una coppetta di gusti di frutta vi rinfrescherà con gusto e leggerezza.

Collinare: ovviamente dipende da quanti km ma già da 6-7 dopo almeno 20’ di riscaldamento inizia ad essere un allenamento tosto si può già pensare a qualcosa di più goloso. Ad esempio crostata con marmellata o con crema e frutta, Sbrisolona o dei Brutti ma Buoni magari accompagnati da una pallina di gelato, 2-3 Bignè o un bel cannolo siciliano per chi lo può trovare.

4x1500: allenamento non particolarmente lungo ma che fatto abbastanza in soglia o con recuperi non troppo ampli è probabile che faccia venire un certo languorino dopo. Per cui vi propongo tiramisù, meringata, crostate con farciture più ricche quindi al cioccolato, con frutta secca o anche ripiene con diversi ingredienti come può essere una pastiera.

8x1000: uno dei lavori più sofferti personalmente perché piuttosto lungo, su ritmi sostenuti e con recuperi piuttosto brevi. Perciò dopo questo allenamento nessuno ci può negare una bella brioche o, se in stagione, una bella fetta di panettone o colomba tostate con gelato, oppure una fetta di cheesecake alla frutta, cioccolato, caffè o come più vi piace o anche un pezzo della deliziosa Baklava, dolce tipico greco a base di frutta secca e un golosissimo sciroppo con miele e spezie.

3x(2000+1000): la top five si chiude con il pane quotidiano dei mezzofondisti da lunghe distanze. Da atleta di questo settore e da golosa quale sono qui abbinerei alcuni must della pasticceria francese come, Saint honoré, Millefoglie, Montebianco o super accoppiata cioccolato e frutti di bosco.

Per chi invece è molto rigoroso nell’alimentazione, ha problemi di intolleranze/allergie o segue un regime alimentare vegano o addirittura crudista non si butti giù perché si posso creare diversi fantastici dolcetti “senza qualcosa” come mi diverto a chiamarli io. Si possono creare, torte, biscotti, barrette energetiche, budini e molto altro con ingredienti e spezie naturali che potranno dolcemente sorprendervi. Ad una prima occhiata vi potranno sembrare laboriosi ma una volta capite le basi e presa un po’ di confidenza con gli ingredienti sarà un gioco da ragazzi in quanto questo genere di dolci si distacca decisamente dalla precisione quasi maniacale che bisogna avere in pasticceria e si possono creare facilmente escludendo quasi del tutto la bilancia. Trovate molte ricette interessanti a questo link di una cara amica nutrizionista olistica:  http://www.emanuelacaorsi.com/la-rapa-cruda/#blog-filtrato|category_dolci|6

 

Scritto da
portrait

Laura Papagna

Studente from Genova

Club: Cus genova

LA MIA DISCIPLINA
10k half_marathon
LA MIA DISCIPLINA
10k half_marathon

ASICS
FRONTRUNNER

Su Instagram