CONDIVIDI
​ Equilibrio, Durat, Comfort? Se sono queste le doti che cercate in una scarpa da Trail con leASICS GEL-FujiTrabuco 5 avete fatto centro! Con loro ho corso la mia ultima fatica, il Tor des Chateaux, 170 km tra i castelli della Val d'Aosta. Penso però che sia anche una recensione interessante un po' per tutti i trailers perché il modello in questione è molto popolare oltre che un "must" del trail running in casa ASICS.

Come sono

Essendo stato un (felice) possessore delle ASICS GEL-FujiTrabuco 4, l'evoluzione nel modello 5 mi è parsa lampante. A livello puramente estetico, quindi ovviamente si parla anche di opinioni meramente personali, la scarpa sembra molto più appagante e curata, forse grazie anche alle termo-saldature che abbondano e al delicato tono su tono del blu nella versione che ho testato, che fanno dell'insieme una calzatura tecnica ma anche discreta, non troppo "baraccona" tanto per essere chiari, pur non tradendo il proprio passato: di certo sono delle Trabuco, ma una bella versione delle Trabuco. Vediamola però dal punto di vista tecnico. Come ogni ASICS, anche le ASICS GEL-FujiTrabuco 5 abbondano di dettagli e brevetti, quindi mi limiterò ad indicarvi quelli che la casa madre mette in evidenza per questo modello.

ASICS GEL-FujiTrabuco 5


1.COMFORDRY™ SOCKLINER, un rivestimento interno rimovibile con proprietà ammortizzanti e antiumidità per un ambiente interno alla calzatura più fresco, asciutto e in teoria sano.

2.TRAIL SPECIFIC OUTSOLE, ovvero le alette contrapposte che forniscono trazione su tutti i tipi di terreno sia in salita che in discesa.

3.SOLYTE® MIDSOLE MATERIAL , un composto più leggero dell'intersuola rispetto agli standard EVA e SpEVA® di ASICS. Presenta inoltre una migliore ammortizzazione e resistenza.

4.ANTI GRAVEL TONGUE, che non è altro che la linguetta con una speciale costruzione che impedisce ai detriti di accedere alla scarpa.

5.GEL® CUSHIONING SYSTEM, Immancabile, attenua gli urti in appoggio e consente una transizione graduale alla fase intermedia.

6.ROCK PROTECTION PLATE, che protegge il piede contro gli oggetti appuntiti come rocce e rami.

7.AHAR+, ovvero un nuovo materiale soffiato della suola AHAR. Fornisce al piede un maggiore assorbimento, resistenza e corsa.

8.COMFORDRY ™ LASTING, un resistente materiale che offre comfort e morbidezza sotto il piede, un'eccellente gestione dell'umidità e traspirabilità di alto livello.

9.IMPACT GUIDANCE SYSTEM (I.G.S.), dulcis in fundo, la filosofia alla base del design ASICS® che impiega componenti collegate per ottimizzare il movimento naturale del piede dall'appoggio del tallone allo stacco.

Quindi di tutto e di più oltre alla consueta cura del dettaglio di casa ASICS e ad una robustezza che appare subito notevole.

ASICS GEL-FujiTrabuco 5


Come Vanno

Di certo sono scarpe che ho utilizzato e stressato parecchio, prima in allenamento e successivamente in gara, dove le ho portate per 100km, per poi doverle necessariamente alternare con le ASICS GEL-FujiTrabuco 4 che avevo con me, a causa dei temporali che ci sono stati e che me le hanno inzuppate. Sottolineo che nel caso specifico non avevo la versione in Gore-Tex, non essendo un particolare amante di calzature con questa peculiarità, quindi forse se avessi usufruito dell'impermeabilità avrei potuto anche evitare il cambio... chi lo sa... A parte questa premessa vi dico subito a scanso di equivoci che le ASICS GEL-FujiTrabuco 5 sono calzature che mi piacciono molto, sopratutto per il loro equilibrio. Non sono di certo calzature estreme, magari con un disegno della suola troppo esasperato, o con un grip pazzesco (forse la loro unica pecca, se sotto ci fosse una suola in Vibram...), ma proprio queste particolarità le rendono perfette per competizioni come ad esempio il suddetto Tor des Chateaux, che alterna asfalto a sentieri e strade bianche, senza mai andare su percorsi troppo estremi.

ASICS GEL-FujiTrabuco 5

Personalmente lo ritengo un grande pregio, perché chi come me, che non vive proprio in alta montagna, ma diciamo che si diletta sull'Appennino per lo più, potrà apprezzare la versatilità di una scarpa che, vada come vada, risponderà sempre positivamente alle sollecitazioni che le presentate. Altro grande pregio è di certo il comfort, che ricorda quello delle ASICS GEL-Nimbus 19, e che a dispetto di un'ottima stabilità generale non ha molto da invidiare a modelli più ammortizzati, oltre ad una traspirabilità invidiabile. Le protezioni su tallone e puntale sono adeguate e tipiche per una scarpa off-road, senza mai sembrare "invadenti". Il tutto per un prezzo che di certo è molto competitivo: 135 Euro senza sconto (ma se girate in rete qualche sconticino lo trovate di sicuro). Per concludere vi dico che ho deciso di utilizzare le ASICS GEL-FujiTrabuco 5 anche per il mio prossimo impegno, La Via degli Dei, un percorso lungo e impegnativo ma che sembra il terreno ideale per queste calzature.

Scritto da
portrait

Roberto Delfanti

Designer from Parma

Club: TRC Traversetolo Running Club

LA MIA DISCIPLINA
ultra_trail
LA MIA DISCIPLINA
ultra_trail

ASICS
FRONTRUNNER

Su Instagram