CONDIVIDI
Non c’è dubbio che stiamo cercando di venir fuori da una situazione complessa, per la vita, l’economia e la salute in generale, ma anche per chi come noi è abituato a praticare sport.

Il momento è decisivo. Bisogna tornare a correre e farlo in maniera graduale, con calma e soprattutto divertendosi, ecco perché oggi senza troppi giri di parole o tecnicismi vi parlo delle Asics NOVABLAST™.

Fugo ogni dubbio dicendo che la scarpa è per chi ha un appoggio neutro, quindi da sconsigliare per pronatori e iperpronatori.

Una cosa assolutamente da non fare è quella di dare un giudizio nelle prime uscite con questo gioiellino, ma attendere almeno il quinto o sesto allenamento per capire la vera essenza della NOVABLAST™.

A prima vista ti parla direttamente al cuore. E’ bella, innovativa, colorata e ha una forma accattivante.

La sua imponenza la fa apparire come una scarpe di peso, in realtà è leggerissima, solo 260 gr con un drop 10 mm.

Fresca e areata per via dei fori più larghi nel mesch della parte anteriore che man mano sul tallone della tomaia si rimpiccioliscono.

La calzata è profondamente confortevole per via dei materiali. Noterete forse che la pianta del piede è più larga rispetto ad altri modelli, e si può avere l’impressione di aver scelto male la taglia, ma attenetevi scrupolosamente al vostro numero abituale , anche perché con l’arrivo del grande caldo i nostri piedi tendono a gonfiarsi un po’, e lo spazio in “eccesso” sarà una vera manna dal cielo nelle vostre corse.

Antonio Carvelli Novablast

La nuova schiuma e mescola a bassa intensità la rendono brillante in elasticità a ogni falcata. Se vi siete allenati bene in questa quarantena e avete rinforzato il fisico, userete meglio i piedi e specialmente nei momenti in cui cercherete di dare dinamicità alla corsa, la NOVABLAST™ diventerà più dinamica e appassionante, mentre con ritmi più lenti risulta essere più ammortizzata ma meno brillante. Dopo pochi chilometri noterete come la struttura avvolge e aderisce perfettamente ai vostri piedi, facendovi assumere il totale controllo della strada, questo grazie anche alla nuova suola che ha un grip incredibile e una durata maggiore rispetto alla precedente tecnologia.

E’ ottima per allenamenti brillanti o con variazioni ma ci potete fare anche le uscite di fondo lento a patto che non siano troppo lunghe.

Se la usate in gara la consiglio in modo particolare a chi ha un peso non eccessivo e comunque fino alla mezza maratona.

Antonio carvelli novablast 2

Le vostre corse per l’estate 2020 hanno solo un nome, NOVABLAST™.

ph credit: Enresto Carvelli

NOVABLAST™

L'edizione Modern Tokyo della scarpa ASICS NOVABLAST™ è per i runner con appoggio neutro che desiderano...

ACQUISTA ORA

Scritto da
portrait

Antonio Carvelli

Impiegato Pubblica Amministrazione da Crotone

Club: Gruppo Sportivo Interforze Torino

Allenatore: Giovambattista Audia

LA MIA DISCIPLINA
10 km Mezza Maratona Track & field Maratona
LA MIA DISCIPLINA
10k half_marathon track_field marathon