CONDIVIDI
Si correrà dal 11 al 22 novembre l'Asics World EKIDEN 2020, a passarsi virtualmente il Tasuki, simbolo della staffetta più conosciuta al Mondo, 6 runner. Ognuno correrà una frazione delle 6 per concludere la gara ecoprire la distanza finale della Maratona. La classifica a livello globale sarà visibile nei giorni di gara. Siete pronti con il vostro team a sfidare quello del nostro capitano ASICS FrontRunner Stefano Baldini?

Vi presento la “Baldini’s SLO-MO”, il Team col quale correrò (in ultima frazione) la Asics World Ekiden 2020 nella categoria Generale. Questi ragazzi sono parte del gruppo di atleti che alleno. Siete pronti a darci battaglia? @stefanobaldini_net


Lorenzo Dini @lorenzodini

È nato a Livorno il 2 ottobre 1994, 1.77x57kg

Protagonista agli Europei Juniores di Rieti nel 2013 (argento sui 10.000 metri) e bronzo a squadre alla rassegna continentale di cross, nella quale tra gli under 23 ha sfiorato il podio individuale nel 2015 e vinto l’oro per team nel 2016. Diplomato al liceo scientifico, nel 2014 è stato arruolato in Fiamme Gialle, proveniente dall’Atletica Livorno. Da novembre 2018 si allena sotto la guida tecnica di Stefano Baldini a Rubiera.

PB: 3000m 7’53”, 5000m 13’40”, 10000m 28’09”, ½ maratona 1h03’35”

“Superare gli altri è avere la forza, superare se stessi è essere forti”

baldini team 1


Sara Nestola @saranestola_

Nata nel 2001, ha ottenuto risultati importanti nel mezzofondo con un titolo italiano Juniores di mezza maratona nel 2019 e PB tutti targati 2020 da 4’35” sui 1500m, 9’52” sui 3000m, 17’39” sui 5000m e 1h20’14” nella mezza maratona. Si è diplomata quest’anno al Liceo Matilde di Canossa di Reggio Emilia e frequenta “Scienze dell’educazione e dei processi formativi” all’Università di Parma. Gareggia per la Self Atletica Reggio Emilia e da giugno di quest’anno è allenata da Stefano Baldini.

“Credo fortemente nella corsa come metodo per esprimere se stessi e la propria libertà. Io stessa provo ad esprimermi “portando” sempre con me quella che io definisco la “regola delle tre D”: Determinazione, Dedizione, Desiderio. Perché nella corsa, così come nella vita, bisogna lavorare sodo, crederci sempre e non mollare mai”

baldini team 2


Pietro Riva @pi_erre_97

È nato ad Alba (Cuneo) il 1° maggio 1997, 1.83x66kg

Cresciuto ad Alba, giocava come terzino di fascia prima di lasciare il calcio con un compagno di squadra per provare l’atletica. Dal 2012 ha intensificato la preparazione con il tecnico Alessandro Perrone e nel giro di pochi mesi si è guadagnato la maglia azzurra. Nel 2015 ha conquistato il titolo europeo juniores dei 10.000 metri con un formidabile sprint finale, passando successivamente alle Fiamme Oro Padova. Dalla fine del 2019 si è trasferito a Rubiera sotto la guida dell’olimpionico Stefano Baldini. Ha frequentato il liceo scientifico e studia matematica per l’ingegneria al Politecnico di Torino.

“La corsa è bella, ma a me piace la nutella”

PB: 1500m 3’40”, 3000m 7’50”, 5000 13’39”, 10000m 29’12”, ½ maratona 1h02’19”

baldini team 3


Samuele Dini @samueledini

È nato a Livorno il 2 ottobre 1994, 1.77x57kg

Dopo aver giocato a basket, una delle discipline “storiche” dello sport livornese, insieme al gemello Lorenzo ha scoperto l’atletica e in particolare il mezzofondo. Negli Europei juniores del 2013 a Rieti si è messo al collo l’argento dei 5000 metri, facendo seguito così al podio del fratello sulla doppia distanza, poi nel 2015 si è piazzato quarto agli Europei under 23 su pista e nel 2016 ha vinto l’oro a squadre U23 agli Europei di cross. Si allena con Stefano Baldini in compagnia del gemello Lorenzo, con cui condivide la passione per la Vespa, e ha studiato al liceo scientifico. Cresciuto nell’Atletica Livorno, dal 2014 indossa la maglia delle Fiamme Gialle.

PB: 3’43” nei 1500m, 8’05” nei 3000m, 13’50” nei 5000m e 29’16” nei 10k su strada

“Sbagliato non è cadere, sbagliato è rimanere per terra”

baldini team 4


Valeria Straneo @valeria.straneo

È nata ad Alessandria il 5 aprile 1976, 1.68x44kg

Con l’atletica ha cominciato subito dalle gare lunghe affidandosi all’allenatrice Beatrice Brossa. Nel 2006 è nato il suo primo figlio (Leonardo), l’anno dopo la seconda (Arianna), una scelta condivisa con il marito Manlio, ex quattrocentista ad ostacoli. Laureata in lingue e letterature straniere, ha lavorato in un asilo nido come educatrice con un contratto a tempo determinato. Nel maggio del 2010 l’operazione che le ha cambiato la vita: l’asportazione della milza e di parte della colecisti. Un intervento reso necessario a seguito di una sferocitosi ereditaria che le aveva provocato grossi problemi di salute. L’esordio assoluto in Nazionale a 35 anni agli Europei di cross 2011 di Velenje (Slovenia) dove si è piazzata decima. Il 26 febbraio 2012 alla Roma-Ostia si è laureata campionessa tricolore di mezza maratona in un velocissimo 1h07:46 (crono non omologabile come record nazionale per le caratteristiche del percorso), mentre il 15 aprile 2012 a Rotterdam ha migliorato il primato italiano di maratona con 2h23:44. Ai Giochi olimpici di Londra 2012 si è piazzata fra le prime otto, quindi l’anno successivo ai Mondiali di Mosca ha colto la medaglia d’argento al termine di una gara coraggiosa vissuta tutta al comando e nel 2014, agli Europei di Zurigo, di nuovo seconda. Nel dicembre 2018 ha iniziato a farsi seguire dall’olimpionico Stefano Baldini.

PB: 32’15” sui 10000m, 1h08’48” sulla ½ maratona e 2h23’44” sulla maratona (record italiano)

“Ho sempre amato correre, ho sempre amato stare all’aria aperta e giocare sotto il cielo”

baldini team 5

Foto Giancarlo Colombo/Fidal