CONDIVIDI
​ASICS ha come obiettivo quello di far scendere i londinesi dal treno e portarli verso i loro allenatori. Con una nuova campagna in occasione di Campionati del Mondo di Atletica Leggera (IAAF World Championship), che si svolgeranno nella capitale britannica quest’estate.

ASICS #IMOVELONDON VUOLE SPINGERE I LONDINESI A MUOVERSI CAMBIANDO LE PROPRIE ABITUDINI QUOTIDIANE E PORTANDOLI A SVOLGERE MAGGIORE ESERCIZIO FISICO, PER LA MENTE E PER IL CORPO

Quasi tutti sanno di dover fare più esercizio fisico, ma l’ostacolo più grande è trovare il tempo per tenersi in forma. Una ricerca condotta da ASICS ha scoperto che quasi tre quarti dei britannici (il 73%) sostengono che la ragione per la quale non si muovono di più è perché semplicemente non hanno abbastanza tempo. Ma la stessa ricerca ha trovato la soluzione a questo problema, come ha anche rivelato che trascorrono ben 244 ore all’anno facendo spola tra casa e lavoro (circa una settimana e mezzo).

Sudando sulla metropolitana o in viaggio, con l’ossessione di essere sempre in ritardo, mentre avere un po’ di aria fresca ai piedi farebbe sentire meglio il nostro corpo e le nostre menti. Gli intervistati hanno risposto che si sentono doppiamente stanchi se si muovono sui mezzi pubblici, mentre chi si muove a piedi è tre volte meno stressato.

La ricerca ha anche rilevato che 9 britannici su 10 ammettono di essere loro stessi il più grande ostacolo al movimento, e  ASICS ha quindi deciso di aiutare i londinesi a fuggire dalla routine, per trarre il beneficio che dà uscire e fare movimento. #IMoveLondon si svolgerà nello stesso periodo nella città ospitante dei prossimi IAAF World Championship e vuole incoraggiare i pendolari a sostituire i propri biglietti del treno con l’allenamento.

I MOVE LONDON 2


ASICS ha girato una serie di video con la community SMSB, trasformando Londra in una palestra, per mostrare tutte le fantastiche location in cui i londinesi possono uscire e fare attività. SBSM (Sound Mind Sound Body) è una global community di creativi e sportivi fondata dal poeta e DJ Charlie Dark, che ha guidato workshop ed eventi pop-up come Race The Tube, l’evento organizzato da ASICS nella capitale britannica.

Run The Tube è un’esperienza di movimento multisensoriale attraverso una corsa lungo un tunnel di 85 metri creato con cerchi di luce che cambiano in base al suono della musica. Disegnato dagli artisti americani Rob Jensen e Warren Trezevan, Run The Tube sarà posizionato in tre popolari luoghi del workout urbano come Leake Street Tunnel, Queen Elizabeth Olympic Park e Clapham Common.

Il Presidente della IAAF Seb Coe, ha dichiarato: “Con i Campionati del Mondo di atletica leggera che si svolgeranno a Londra da 4 al 13 Agosto, è più importante che mai far muovere gli ospiti della città. Siamo molto felici di collaborare con ASICS per la campgna che incoraggia i londinesi a muoversi, disturbando positivamente la loro quotidianità con l’esercizio fisico, sperando continui il più possibile anche dopo la fine dei campionati mondiali“.

Paul Miles, Senior General Manager, Global Marketing Division ASICS Corporation ha detto: “ASICS sa che il movimento aiuta a ottenere il meglio dalla vita e aiuta a stare bene sia corpo che mente. Sappiamo anche quanto è difficile trovare il tempo per l’esercizio, dato che le nostre vite sono sempre più impegnate. Tutti saremo ispirati dai grandi atleti che prenderanno parte ai Campionati del Mondo quest’estate, e con #IMoveLondon vogliamo diffondere una nuova concezione che aiuterà i londinesi a modificare l’impiego del tempo durante il quale normalmente si spostano per andare al lavoro. Per godere dei benefici dell’esercizio facendo attività nella loro fantastica città”.

I MOVE LONDON 3


Tutti possono prendere parte a #IMoveLondon su asics.com/imoveme partecipando in uno dei seguenti punti:


ASICS SURVEY- CONCLUSIONI CHIAVE:

  • 9 Britannici su 10 credono di essere la barriera più grande al proprio movimento
  • I britannici ammettono di sprecare 17 ore a settimana del loro tempo che potrebbero dedicare all’allenamento – Nello stesso tempo sarebbe possibile andare a Cambridge di corsa e tornare indietro.
  • Più sono i giorni in cui si fa attività fisica, maggiore è il benessere
  • Per 9 persone su 10 i giorni dedicati all’attività sportiva sono quelli in cui c’è meno stress (94%), e sono momenti da dedicare a se stessi (83%) in cui si fa del bene al corpo e alla mente (85%)
  • Coloro che prendono i trasporti pubblici sono due volte più stanchi di coloro che hanno deciso di cambiare spostandosi a piedi
  • La metà degli intervistati pensa che fare il tragitto casa/lavoro a piedi potrebbe avere un impatto positivo sull’umore
  • Il 62% delle persone che compie autonomamente il tragitto casa/lavoro cammina, mentre il 16% corre
  • La metà delle persone che va al lavoro a piedi pensa che camminare fino al lavoro o all’università possa avere impatti positivi sull’umore.

ASICS
FRONTRUNNER

Su Instagram