Piccoli consigli per chi si approccia al #running da zero!

Quante volte, soprattutto di recente, mi è capitato di aiutare qualche amico che ha iniziato a correre da poco, ma che spesso si ritrova, volente o nolente, a fronteggiare qualche dolore articolare.

Il ragionamento che cerco di ripercorrere con tutte le persone che mi chiedono consigli è sempre lo stesso, ovvero:

“Se pratichi tennis, quale è lo strumento che deve aiutarti per portare a termine il gesto tecnico? La racchetta. Se pratichi boxe? I guantoni. Se pratichi la corsa? Le scarpe!”

Sembra scontato, ma non lo è assolutamente!

Molti infatti, prendono la prima “scarpa da ginnastica” a disposizione in casa e partono per correre.

Qui ci starebbe un bel suono d’allarme di sottofondo.

Per fortuna ci sono gli ASICS Frontrunner (qui ci starebbe bene, invece, un’immagine del sottoscritto con una mantella rossa)!

Per me lo “Starter Pack” di ogni runner è costituito da una di queste tre scarpe (come la scelta del Pokemon all’inizio delle mie avventure giovanili col Gameboy):

Andiamo per ordine, prendendo rispettivamente l’ultimo modello di ciascuna scarpa e ricordando sempre che un’analisi dell’appoggio, prima dell’acquisto di una calzatura da running, è sempre consigliata (oramai tutti i negozi specializzati da running la effettuano).

Grillo piede blog

ASICS GEL-KAYANO™ 26

Scarpa per runner pronatori, ossia coloro che tendono ad andare con il piede verso l’interno durante l’appoggio a terra (vd. foto).

Per ovviare a tale problematica ASICS utilizza la tecnologia DUOMAXTM che riduce sensibilmente la pronazione del piede verso l’interno, attraverso un sistema di rinforzo nell’arcata del piede.

Una scarpa che tutti dovrebbero provare, utile soprattutto nelle lunghe distanze, dove anche i runners neutri tendono a “falsare” l’appoggio verso l’interno (dovuto, più che altro, alla fatica accumulata dai muscoli del piede e della caviglia).

Consiglio anche un’occhiata alla sorella “minore”, la ASICS GT-2000 8.

ASICS GEL-NIMBUS™ 22

La mia preferita, devo ammetterlo.

Una scarpa perfetta per i runner neutri che iniziano a correre, ma non solo.

La GEL-Nimbus, specialmente la 22, è il non plus ultra delle scarpe da running a mio parere. Consigliata a tantissime persone dal sottoscritto, la GEL-Nimbus ha tutte le caratteristiche necessarie per farvi godere la vostra corsa con reattività e protezione.

Adatta sia per lavori lenti, che veloci.

310 grammi di tecnologia all’avanguardia ai vostri piedi!

ASICS GEL-CUMULUS 22

Un altro classico di casa ASICS!

Alcuni la definiscono la sorella minore della GEL-Nimbus, ma secondo me, nonostante le differenze siano minime, hanno due diversi modi di porsi.

La GEL-Cumulus, infatti, rimane leggermente più “secca” della GEL-Nimbus, per chi preferisce meno “morbidezza” (che non va confusa con ammortizzazione, la quale rimane identica, in quanto entrambe sono dotate di GEL).

Insomma, queste tre scarpe, appena descritte, sono per me il punto di partenza di ogni futuro runner.

Nonostante questo articolo non possa sostituire un consiglio personalizzato, sicuramente è una buona base da cui far partire la vostra prossima scelta!

Scritto da
portrait

Lorenzo Grillo

Avvocato da Roma

Gruppo di età: 30-35
Club: ABG Team
Allenatore: Luca Desideri

La mia disciplina
Triathlon Track & field Trail run

Altri blogs