COMPRENDERE IL PROPRIO
TIPO DI PIEDE

GUIDA ALLA PRONAZIONE

La ricerca dimostra che 4 runner su 5 rischiano di subire infortuni a causa di scarpe non adatte al proprio tipo di corsa. Comprendere come si muove il tuo piede ti aiuterà a trovare le scarpe con il tipo di sostegno giusto per te.

CHE COS'È LA PRONAZIONE?

Per pronazione si intende il modo in cui il piede ruota verso l'interno nel momento in cui appoggia a terra per distribuire l'impatto.

Quando il piede tocca terra, compie una rotazione verso l'interno per assorbire l'urto e in questo frangente l'arco plantare sostiene, all'incirca, tre volte il peso del corpo. Chi ruota troppo o troppo poco il piede verso l'interno può subire infortuni durante la corsa perché gli urti sono assorbiti meno efficacemente. Stiamo parlando di circa il 60% dei runner.

Principalmente, la pronazione può essere di tre tipi diversi. Scoprire che tipo di pronatore sei è il primo passo per trovare le scarpe da corsa giuste.

SUPINATORI

Il lato esterno del tallone tocca il terreno con un'angolazione maggiore e con una rotazione verso l'interno (pronazione) leggera o assente, trasmettendo intensamente l'urto lungo la parte inferiore della gamba.

Stacco: pressione sulle dita esterne del piede.

Lesioni: fascite plantare, periostite, distorsione della caviglia.

Tipo di piede: archi plantari accentuati.

NEUTRI

Il piede atterra sull'esterno del tallone, quindi ruota all'interno (prona) per assorbire l'urto e sostenere il peso del corpo.

Stacco: distribuzione uniforme a partire dalla zona dell'avampiede.

Infortuni: meno probabili grazie a un efficace assorbimento degli urti, tuttavia i runner neutri non sono del tutto immuni agli infortuni.

Tipo di piede: archi plantari normali.

IPERPRONATORI

Il piede tocca terra appoggiando sull'esterno del tallone, quindi ruota internamente (prona) eccessivamente, trasferendo il peso sulla parte più interna anziché sulla pianta del piede.

Stacco: la maggior parte del lavoro lo fanno le prime due dita del piede.

Infortuni: distorsioni alla caviglia, fascite plantare, formazione di calli, speroni del tallone.

Tipo di piede: archi plantari poco accentuati o piedi piatti.